Cerca Contatti Archivio
 

Comunicati stampa

AltrAgricoltura Nord Est presenta l'autobiografia di Toni Negri
 
CIBO PER LA MENTE
 
Tra provocazioni e silenzi: le gambe corte della strategia della lobbie PRO OGM
 
L'Europa dice addio alle quote latte
 
dal 21 marzo diventa protagonista della campagna: ‘‘A PRIMAVERA MANGIAMO SENZA O.G.M.’’
 
ROSARNO - LA VERITA' SULL'AGRICOLTURA NELLA PIANA. Lasciate ogni speranza… o disponetevi a cambiare strada.
 
#jesuishumain
 
Immigrati: costi e numeri (quelli veri)
 
TAV, PEDEMONTANA, NUOVA VALSUGANA, le grandi opere come sistema di saccheggio del territorio.
 
Carta d'intenti per la tutela della biodiversità e contro la diffusione degli Ogm.
 
Mal di lavoro
 
Api, il bottino avvelenato.
 
LA PRECARIETA’ DELLA LOGISTICA.
 
Il falso mito del cibo “100% italiano”. Il nostro Paese non è autosufficiente e importiamo grandi quantità di grano, legumi, latte e carni bovine
 
QUANTO TRANSGENICO C’E’ SULLE NOSTRE TAVOLE? La sovranità alimentare contro gli OGM. Mercoledì 30 ottobre 2013 alle 18:30 AltrAgricoltura discute con il Prof. Gianni Tamino
 
Citroën, la classe operaia che non andrà in paradiso.
 
Ritorno alla Canapa: Storia della criminalizzazione dell’oro verde e del suo auspicabile risveglio.
 
CORSO AUTOPRODUZIONE PIANTINE a cura di Cesare - TerraTERRA (Roma)
 
A ROCCAPIEMONTE NASCE LA RETE DEI SINDACI CHE PORTERA’ L’ACQUA DELL’ATO3 FUORI DALLA LOGICA DEL PROFITTO.
 
Ritrovato il rapporto ‘perduto’ di Figueiredo: svelò il genocidio degli Indiani del Brasile - 25 aprile 2013
 
Regolamento europeo sui semi: La Commissione Europea organizza l'inquinamento dei campi di semi brevettati dall'industria
 
Crisi alimentare: volatilità dei prezzi e agrofinanza.
 
La GDO di fronte alla crisi: meglio il negozio di quartiere?
 
PROPOSTA DI LEGGE POPOLARE PERCHE' IL CIBO NON E' UNA MERCE
 
OGM: De Petris (Verdi)
 
Comunicato Stampa- H5N1: attorno all'elica di questo virus si stanno aggrovigliando problemi di sicurezza sanitaria, salute dei cittadini, bolle speculative di industria farmaceutica ed avicola...
 
Uova marce per alimenti sulla tavola di natale?
 
INFLUENZA AVIARIA: crisi dei modelli di consumo e crisi del settore avicolo
 
CONTRO L’INFLUENZA AVIARIA NON BASTANO VACCINI ED ETICHETTE!
 
RISPETTARE L'AMBIENTE, VALORIZZARE L'ACQUA BENE COMUNE DELL'UMANITA'.
 
INFLUENZA AVIARIA, lettera aperta ai sindaci d'Italia.
 
INFLUENZA AVIARIA: ciò che governi e multinazionali della zooctenia non dicono e non fanno
 
"L'agricoltura in piazza cattura l'attenzione dei cittadini Padovani"
 
Festa di Primavera: L’AGRICOLTURA VA IN PIAZZA!
 
Entra in vigore il protocollo di Kyoto
 
 
KYOTO: De Petris (Verdi) "Una nuova agricoltura contro cambiamento climatico"
 
Continua nostra battaglia per un Veneto libero da OGM
 
"Continua nostra battaglia per un Veneto libero da OGM"
 
IL DECRETO OGM, UNA BATTAGLIA SOLO INIZIATA
 
Per uno sviluppo senza puzze... Altri sistemi di allevamento zootecnico possibili
 
NO AGLI OGM, SI AL GRANO DURO ITALIANO
 
TRITURATI CENTINAIA DI ALBERI ED ARBUSTI NEL PARCO DEL SILE
 
mozione approvata dal tavolo della sovranità alimentare a padova sabato 24 luglio 2004
 
Legambiente e sovranità alimentare
 
Parmalat Via libera al programma
 
Legambiente Tavolo Sovranità Alimentare
 
Prezzi Killer: una stategia globale della G.D.O.
 
Basta truffe è ora di rilanciare la mobilitazione
 
Le proposte per come uscire dalla crisi Parmalat devono venire da chi lavora la terra e non dalle multinazionali.
 
FATTI E NON CHIACCHIERE
 
OGM: De Petris (Verdi) 'Governo vuole apertura, Alemanno isolato'
 
Aprire una nuova stagione per la zootecnia italiana. dopo i disastri colposi di Parmalat e del decreto Alemanno
 
VINO: De Petris (Verdi): 'Senza OGM, a difesa della tradizione italiana'
 
INFLUENZA DEI POLLI, IL BLOCCO DELLE CARNI DALLA THAILANDIA
 
Cooperativa Agricola 'Eughenìa'
 
Parmalat
 
Intervista ad antonio Onorati, presidente di Crocevia
 
BIOTECH: “Salvaguardare dai brevetti i prodotti tipici italiani”
 
Basta con il latte fresco Blu della Parmalat e basta con il castello di truffe delle quote latte.
 
L’agricoltura, così come ognuno di noi se la raffigura, non esiste più.
 
Comunicato dei CO.SP.A. della Puglia
 
LETTERA APERTA Alla Grande Distribuzione Organizzata, ai Direttori dei punti vendita.
 
Anche le multinazionali come la Parmalat quando esagerano possono perdere una battaglia.
 
Solidarietà a Disobbedienti
 
Libertà per José Bové
 
Assemblea Generale del Comitato Allevatori Contro la Crisi Avicola
 
Si allarga il fronte di lotta degli agricoltori.
 

 
News

Il Parlamento europeo mette al bando Monsanto. L’azienda produttrice del RoundUp ha rifiutato di partecipare a un’audizione sull’erbicida glifosato.
I rappresentanti di Monsanto non possono più entrare al Parlamento europeo, dopo che la multinazionale statunitense ha rifiutato di partecipare alle audizioni su “I Monsanto Papers e il glifosato”, organizzate dalle commissioni ambiente e agricoltura per l’11 ottobre, in merito alle accuse secondo cui Monsanto, produttrice del RoundUp, avrebbe indebitamente influenzato le decisioni delle autorità regolatorie sui rischi dell’erbicida glifosato. >>



Veneto, i veleni della fabbrica nel sangue dei residenti.
Miteni Spa a Trissino. La «guerra dei Pfas» tracima i confini e diventa istituzionale e politica. Botta e risposta tra il governatore Zaia e la ministra Lorenzin. In 79 Comuni nelle province di Verona, Vicenza e Padova, 250 mila contaminati. La “guerra dei Pfas” tracima oltre i confini del Veneto. E diventa istituzionale, politica, ma soprattutto sui risarcimenti. Le sostanze perfluoro alchiliche (Pfas) hanno già avvelenato il sangue di più di 250 mila residenti in 79 Comuni fra le province di Verona, Vicenza e Padova. E come certificato dalla relazione dei carabinieri del Nucleo operativo ecologico di Treviso fin dal 1990 la Miteni Spa a Trissino inquinava il suolo nell’impianto e il vicino torrente Poscola. >>



Nuovo scandalo negli Usa: la guerra sporca di Monsanto al biologico.
Un piano ben orchestrato e finanziato per attaccare il biologico, screditarlo, istillare nei consumatori la sensazione che sia un bluff. È quello messo in atto nel 2014 dai dirigenti di Monsanto, il principale fornitore mondiale di pesticidi e di semi geneticamente modificati. Lo scandalo, emerso in questi giorni, descrive come – ancora una volta – le multinazionali abbiano messo le mani sulla scienza per i loro poco confessabili interessi. >>