Cerca Contatti Archivio
 
OGM: De Petris (Verdi)


IL Consiglio regionale del Lazio ha approvato ieri sera la nuova legge regionale che disciplina la coltivazione e il commercio di OGM, sostanzialmente confermando il territorio regionale come area libera da coltivazioni transgeniche. In allegato vi inviamo il testo della legge. COMUNICATO STAMPA OGM: De Petris (Verdi) “Lazio ogm-free tutela prodotti alimentari di qualità” 25/10/06 – “La Regione Lazio ha fatto oggi una scelta lungimirante. La nuova legge sugli OGM tutela le produzioni alimentari di qualità del territorio regionale e mette al riparo i consumatori dal rischio di contaminazione.” Loredana De Petris, senatrice dei Verdi e capogruppo in Commissione Agricoltura, commenta con grande soddisfazione, l’approvazione da parte del Consiglio regionale del Lazio della nuova disciplina in materia di OGM. “L’ Aragona - dichiara la senatrice – è stata la prima regione europea a consentire la coltivazione in campo aperto di mais OGM ed oggi fa i conti con quella scelta. Tre quarti delle coltivazioni biologiche non possono più essere vendute come tali perché risultano contaminate dalle sementi transgeniche, con grave danno economico per gli agricoltori.” “Con questa legge – conclude De Petris – la Regione Lazio traccia invece una strada diversa, che conduce alla valorizzazione delle proprie risorse agroalimentari tradizionali e consente ai consumatori una scelta informata e consapevole.”


mercoledì 25 ottobre 2006


 
News

LE VARIANTI CONTESTATE. IL POLPO DI LEROY MERLIN INDIGESTO AI COMITATI “NON RIDUCE L’IMPATTO”
In tanti modi si può “cucinare” il polpo, ma lo svincolo tentacolare che smisterà il traffico verso il centro commerciale di Leroy Merlin, all’ex foro boario, resta sempre indigesto ai comitati della zona e agli ambientalisti del Comitato difesa alberi e territorio. Il problema di fondo è che quel progetto moltiplica il traffico e l’inquinamento, aumenta il consumo di suolo e strozza un pezzo di città, in cambio di un interesse pubblico che per i comitati è tutto da verificare. >>



Il Tribunale dell’Ue respinge i ricorsi (di Bayer e Syngenta)) contro le restrizioni ai pesticidi neonicotinoidi pericolosi per le api. Accolto in gran parte quello sul fipronil.
Le restrizioni all’uso di tre pesticidi neonicotinoidi – clothianidin, tiametoxam e imidacloprid – introdotte dalla Commissione europea nel 2013 erano scientificamente giustificate, perché basate sulla valutazione dell’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa), che aveva accertato l’esistenza di effetti inaccettabili di queste sostanze attive sulle api. Lo ha stabilito il Tribunale dell’Ue respingendo integralmente i ricorsi presentati dalla Bayer, che produce e commercializza l’imidacloprid e il clothianidin all’interno dell’Unione, e dal gruppo Syngenta, produttore del tiametoxam, nonché di sementi conciate. Syngenta aveva anche chiesto un risarcimento di almeno a 367,9 milioni di euro. >>



L’allarme di Coldiretti: “I limoni siciliani stanno scomparendo”
L’allarme di Coldiretti: “I limoni siciliani stanno scomparendo” – Non si capisce perché ci fanno acquistare a 3 euro il prodotto che arriva dall’altra parte del mondo e non consumare quello della nostra terra !!! >>