Cerca Contatti Archivio
 
Distrutto il mais ogm seminato nei campi!

Ecco la buona notizia insperata, una linea d'azione a protezione di noi cittadini, della nostra salute, del cibo sano con un rifiuto di pratiche pericolose, inquinanti, malefiche. ECCO il Comunicato proveniente da Sara Cunial, la deputata pronta a difendere agricoltura sana, alimentazione giusta e salute dei cittadini.
lunedì 25 ottobre 2021
Leggi l'articolo...


IN VIOLAZIONE DELLE LEGGI, ANCORA UNA VOLTA, FIDENATO SEMINA O.G.M..

Fidenato, agricoltore friulano, con la supponenza di sempre e alcun rispetto delle leggi vigenti, ha seminato nuovamente Ogm in campo aperto per la coltivazione del mais. Associazioni e Comitati protestano, le Autorità segnalano lo sfregio, anche tre deputate sostengono la protesta segnalando l’illegalità delle azioni di semina e coltivazione, tutti allibiti di fronte alla protervia dell’agricoltore e ai danni su terreni, animali, umani. Quali sono le news riguardo Fidenato? Chi ha allertato le autorità? Un “eroe” senza rispetto delle leggi vigenti, semina OGM, ma il nostro agricoltore non vive in un deserto, le sue azioni sono monitorate.
giovedì 21 ottobre 2021
Leggi l'articolo...


L’impatto degli allevamenti su salute ed ecosistema: le proposte dell’Associazione medici per l’ambiente.

L’impatto degli allevamenti sull’ambiente e sulla salute umana è oggi un tema ampiamente dibattuto e sempre più decisivo. Ne abbiamo parlato anche in questo articolo (https://ilfattoalimentare.it/carne-allevamenti-meat-atlas...), che riportava uno studio sulle emissioni delle prime 20 grandi aziende produttrici di carne, superiori a quelle di interi Paesi, come la Francia o la Germania. La questione è di grande importanza, anche e soprattutto sotto il profilo medico-sanitario, tanto che l’Associazione medici per l’ambiente (Isde Italia) ha voluto prendere posizione, promuovendo la creazione di un gruppo di lavoro per valutare tale impatto, con particolare riferimento al fenomeno degli allevamenti intensivi e allo sviluppo di quelli biologici. Da queste valutazioni è derivato un documento di sintesi. Si tratta di un position paper (https://www.isde.it/allevamento-intensivo-e-allevamento.../) che mette in evidenza gli effetti deleteri dell’allevamento in generale, e di quello intensivo in particolare, sia sul fronte delle alterazioni ambientali sia su quello più diretto della salute umana.
venerdì 15 ottobre 2021
Leggi l'articolo...


Contaminazione da Pfas in Veneto: resi noti i dati relativi agli alimenti.

Quella che ha coinvolto le province venete di Vicenza, Verona e Padova è probabilmente la contaminazione da Pfas più estesa del mondo, per area geografica e per numero di persone coinvolte ma, soprattutto, non riguarda solamente l’acqua potabile. Lo confermano i dati sui campioni di alimenti prelevati nella zona rossa, resi noti questo mese di settembre da Greenpeace e dall’associazione Mamme No-Pfas e ottenuti dopo una battaglia legale con la regione Veneto.
giovedì 14 ottobre 2021
Leggi l'articolo...


Comunicato Stampa: petizione per chiedere un intervento per la mancata implementazione da parte del Governo italiano della sentenza della Corte di Giustizia dell’Unione Europea del 25 luglio 2018 in materia di OGM.

Lo scorso 30 Marzo 2021, ARI Associazione Rurale Italiana, AIAB Associazione Italiana Agricoltura Biologica e USB Unione Sindacale di Base hanno presentato alla Commissione per le Petizioni del Parlamento europeo una petizione per chiedere un intervento per la mancata implementazione da parte del Governo italiano della sentenza della Corte di Giustizia dell’Unione Europea del 25 luglio 2018 in materia di OGM.
lunedì 4 ottobre 2021
Leggi l'articolo...


PRANZO Autofinanziamento - DOMENICA 10 OTTOBRE 2021 ORE 13:00 - AltrAgricoltura Nord Est

PRANZO DI SOCIALITA’ DOMENICA 10 OTTOBRE 2021 ORE 13:00 AltrAgricoltura Nord Est Corso Australia, 61 (PD) Riprendono i momenti di socialità ad AltrAgricoltura Nord Est, nell’ultimo anno le attività di autofinanziamento si sono molto ridotte perciò il supporto di ognuno, in questo periodo, è prezioso per coprire le spese e mantenere attiva la sede. Partecipare al momento di convivio permette anche di riprendere le fila e confrontarsi sul futuro trasferimento.
mercoledì 29 settembre 2021
Leggi l'articolo...


A dicembre apre il cantiere di Leroy Merlin all'ex Macello. Obbligato ad assumere 200 padovani.

Vi diamo un aggiornamento sulla situazione dell'area della "Cattedrale Davanzo" in Corso australia a Padova proponendovi la lettura dell'articolo apparso sul giornale on line "Padova Oggi"
domenica 26 settembre 2021
Leggi l'articolo...


Cosa si nasconde dietro agli aumenti delle bollette di luce e gas.

Cosa si nasconde dietro agli aumenti delle bollette di luce e gas? In realtà su questo tema si gioca una parte della partita a favore della lobby del fossile, in una falsa transizione ecologica. E così la lobby dei cementieri preme per contribuire alla decarbonizzazione ricorrendo alla combustione del CSS (combustibile solido secondario derivato da rifiuti) e immettendo nella produzione altre schifezze varie (ceneri, gessi chimici, loppe d’altoforno etc.). Il contributo di Paolo De Marchi. Fake news contro le energie rinnovabili. Già il 1 settembre scorso Il Sole 24ore annunciava per il primo di ottobre un forte aumento delle bollette del gas (+ 30%) e dell’elettricità (+ 20%); aumento, per altro, che andava ad aggiungersi a quello già avvenuto il primo di luglio. Di questo aumento così come di quello avvenuto qualche mese fa erano ovviamente a conoscenza sia il Governo che le forze politiche che in questi giorni si strappano le vesti in Parlamento per la ricerca di soluzioni “ristorative” per i redditi familiari, specie per quelli medio-bassi.
sabato 18 settembre 2021
Leggi l'articolo...


Caporalato dell’uva, tra i braccianti anche minori: “dovevamo pagarci pure le forbici”.

TREVISO – E’ partito il processo a carico di una donna italiana (M.C., 51 anni) e due pakistani (D.K., 33 anni, e J.A., 32 anni) con l’accusa di intermediazione illecita di manodopera (cd. caporalato), sfruttamento del lavoro, incendio aggravato e tentata violenza privata, nei confronti di lavoratori stagionali agricoli sfruttati durante la raccolta dell’uva nel trevigiano. Tra loro c’erano anche minori.
giovedì 16 settembre 2021
Leggi l'articolo...


La strage degli alberi: una specie su tre rischia l’estinzione.

Agricoltura, disboscamento e cambiamenti climatici le cause. Uno studio britannico lancia l’allarme: una sciagura per l’uomo. Anche il mondo vegetale, alla base della vita sul pianeta, è al collasso: da un terzo alla metà delle specie arboree mondiali rischia l’estinzione in natura, dice un drammatico report del celebre Royal Botanic Kew Gardens di Londra, tempio della botanica e della ricerca internazionale. E lancia un appello per un’azione urgente, che inverta il declino. Lo studio si intitola «State of the World's Trees»: secondo i ricercatori almeno il 30% delle 60.000 specie di alberi conosciute rischia di scomparire (il doppio del numero di mammiferi, uccelli, anfibi e rettili minacciati messi insieme); 142 specie sono già scomparse allo stato selvatico mentre 442 sono sull'orlo dell’estinzione, con meno di 50 alberi rimasti.
sabato 4 settembre 2021
Leggi l'articolo...


Avanti Ultima pag.
News