Cerca Contatti Archivio
 
IL BIOLOGICO PER COMBATTERE L’EFFETTO SERRA

Aiab: l’agricoltura biologica consuma il 50% in meno di energia, assorbe lo 0,3% delle emissioni di CO2 totali e può far risparmiare fino a 66 milioni di multe. Alla vigilia dell’entrata in vigore del protocollo di Kyoto, Aiab chiede un riconoscimento dell'agricoltura biologica come settore determinante per il raggiungimento degli obiettivi di riduzione delle emissioni di CO2. Proposte e risultati in un convegno oggi a Firenze presentato in collaborazione con la Regione Toscana.
domenica 2 ottobre 2005
Leggi l'articolo...


Farm Bill e Pac danno per le comunità rurali nel mondo.

I sussidi all'agricoltura, PAC in europa e Farm Bill negli Stati Uniti, provocano effetti devastanti sui sistemi agricoli del sud del mondo, e quali all'interno? "Bread for the world", una grande ONG americana, scrive sul ruolo dei sussidi agricoli sul fronte interno.
martedì 15 febbraio 2005
Leggi l'articolo...


"Cibo OGM? No grazie": dal biologico un nuovo logo per una campagna nazionale

Vi inviamo il resoconto della conferenza stampa su 'Cibo OGM ? No, grazie !' tenutasi oggi al Senato. Chiunque volesse ordinare materiale promozionale concernente la campagna può rivolgersi ad AIAB al tel. 06/45437485.
giovedì 16 dicembre 2004
Leggi l'articolo...


Avanti Ultima pag.
News

Il Parlamento europeo mette al bando Monsanto. L’azienda produttrice del RoundUp ha rifiutato di partecipare a un’audizione sull’erbicida glifosato.
I rappresentanti di Monsanto non possono più entrare al Parlamento europeo, dopo che la multinazionale statunitense ha rifiutato di partecipare alle audizioni su “I Monsanto Papers e il glifosato”, organizzate dalle commissioni ambiente e agricoltura per l’11 ottobre, in merito alle accuse secondo cui Monsanto, produttrice del RoundUp, avrebbe indebitamente influenzato le decisioni delle autorità regolatorie sui rischi dell’erbicida glifosato. >>



Veneto, i veleni della fabbrica nel sangue dei residenti.
Miteni Spa a Trissino. La «guerra dei Pfas» tracima i confini e diventa istituzionale e politica. Botta e risposta tra il governatore Zaia e la ministra Lorenzin. In 79 Comuni nelle province di Verona, Vicenza e Padova, 250 mila contaminati. La “guerra dei Pfas” tracima oltre i confini del Veneto. E diventa istituzionale, politica, ma soprattutto sui risarcimenti. Le sostanze perfluoro alchiliche (Pfas) hanno già avvelenato il sangue di più di 250 mila residenti in 79 Comuni fra le province di Verona, Vicenza e Padova. E come certificato dalla relazione dei carabinieri del Nucleo operativo ecologico di Treviso fin dal 1990 la Miteni Spa a Trissino inquinava il suolo nell’impianto e il vicino torrente Poscola. >>



Nuovo scandalo negli Usa: la guerra sporca di Monsanto al biologico.
Un piano ben orchestrato e finanziato per attaccare il biologico, screditarlo, istillare nei consumatori la sensazione che sia un bluff. È quello messo in atto nel 2014 dai dirigenti di Monsanto, il principale fornitore mondiale di pesticidi e di semi geneticamente modificati. Lo scandalo, emerso in questi giorni, descrive come – ancora una volta – le multinazionali abbiano messo le mani sulla scienza per i loro poco confessabili interessi. >>