Cerca Contatti Archivio
 
Cibo spazzatura ai bambini, uno studio conferma l'allarme dell'Oms: "Pirateria delle multinazionali sul web che punta ai bambini"

Cibo spazzatura e digital marketing: gli alimenti ricchi di grassi e zuccheri che non trovano più posto sui media tradizionali per farsi pubblicità si stanno creando una nicchia sempre più ampia di promozione sui media digitali, facendo larghi proseliti soprattutto tra bambini e adolescenti. A lanciare l’allarme qualche mese fa è stato l’ufficio europeo dell’Organizzazione Mondiale della Sanità che sottolinea come le fasce di popolazione più giovani sono continuamente bombardati da messaggi sbagliati legati al consumo di alimenti.
martedì 22 novembre 2016
Leggi l'articolo...


Turchia, ancora repressione contro la comunità curda. Arrestati i co-sindaci di sei comuni.

"Ancora repressione contro i curdi da parte del regime di Erdogan in queste ore". La denuncia arriva dal capogruppo dei deputati di Sinistra italiana Arturo Scotto, che aggiunge: "Siamo venuti a conoscenza della destituzione e del commissariamento di ulteriori tre municipalita' curde: Van, Mardin e Siirt. Abbiamo anche ricevuto la notizia degli ulteriori arresti dei co-sindaci di Siirt, Dersim, Agri, Adiyaman, Van e Cizre".
domenica 20 novembre 2016
Leggi l'articolo...


Fermare il governo Turco.

Questa notte in Turchia si è avverato quanto si temeva da tempo, ossia da quando, senza alcuna conseguenza-critica sul piano internazionale, la maggioranza fedele ad Erdogan aveva eliminato l'immunità parlamentare:: sono stati arrestati o sono ancora ricercati i parlamentari eletti nelle liste dell'HDP, cinquantanove. E' in stato di arresto Demirtas, ed altri 12 parlamentari dell'HDP, una forza politica che ha raggiunto 6 milioni di voti e superato per due volte lo sbarramento del 10% così impedendo la trasformazione in senso presidenziale ed autoritario della Costituzione turca. Un colpo di stato che riafferma con chiarezza la natura del regime totalitario di Erdogan.
venerdì 4 novembre 2016
Leggi l'articolo...


L’olio di palma fa male alla salute: contiene 4.000 volte più glicidolo (sostanza genotossica) dell’olio di oliva. I dati EFSA preoccupano. Il parere dell’esperta Chiara Manzi.

L’olio di palma fa male alla salute: al contrario di quanto sostenuto recentemente da Nicola Porro sul Giornale.it. Questo perché contiene il glicidolo esterificato, sostanza considerata cancerogena. Ne contiene quantità sei volte superiori all’olio di mais e 19 volte superiori rispetto alle miscele di oli vegetali per friggere: 4000 volte di più dell’olio di oliva.
mercoledì 26 ottobre 2016
Leggi l'articolo...


Intervista a Toni Negri: "Il Nobel a Bob Dylan premia il '68, è un bel colpo politico contro Trump"

“E’ un bel colpo politico: da leggersi anche contro Trump. L’accademia di Stoccolma, malgrado il suo ‘accademismo estremo’, dà dimostrazione di intelligenza, dimostra di poter essere… ‘like a rolling stone’, ecco”. Il sessantottino Toni Negri è uno di quelli che non può non essere compiaciuto per l’assegnazione del Nobel per la Letteratura a Bob Dylan, cantore pur riluttante della contestazione studentesca del 1968, anzi precursore di quella rivolta fin dai primissimi anni ’60. “In qualche modo è una scelta che riconosce il senso delle rivendicazioni di Dylan”, ci dice al telefono Negri, intellettuale e tra i fondatori di Potere Operaio nel 1969, una vita vissuta nei movimenti che negli anni ’60 e ’70 trovavano nei brani di Dylan la loro colonna sonora, la loro ispirazione.
venerdì 14 ottobre 2016
Leggi l'articolo...


Quali sono i rischi per l’agricoltura ora che Bayer ha comprato Monsanto. 5 cose da sapere.

E’ già un’operazione da record: 66 miliardi. Ma quali sono i rischi per la produzione agricola? Che succederà alla ricerca sul biotech? Una sintesi dei problemi che potrebbero nascere dall’operazione Bayer Monsanto.
giovedì 15 settembre 2016
Leggi l'articolo...


25 polli su 40 contaminati da batteri resistenti agli antibiotici (Cefalosporine). L’inchiesta di Altroconsumo conferma una situazione di criticità.

Quanti polli venduti in supermercati e macellerie sono contaminati da batteri resistenti agli antibiotici? Altroconsumo ha provato a rispondere a questa domanda, con un’inchiesta in 20 punti vendita situati a Roma e Milano. Su 40 petti di pollo acquistati, 25 sono risultati contaminati da Escherichia Coli resistente a diversi antibiotici utilizzati per curare infezioni alle vie urinarie che colpiscono l’uomo.
martedì 6 settembre 2016
Leggi l'articolo...


Guerra informatica tra Wikileaks e Ankara.

Turchia. Il sito di Assange pubblica 300mila mail inviate dal partito del presidente, l'Akp, dove si attacca Gulen e si parla della base Nato di Incirlik. Reazione immediata: il website subito oscurato Wikileaks l’aveva preannunciato e Wikileaks ha mantenuto la promessa: le quasi 300mila email dell’Akp, il partito di Erdogan, sono state rese pubbliche. La corrispondenza va dal 2010 al 6 luglio 2016: il nuovo leak è stato definito dallo stesso Assange «la risposta alla repressione di Erdogan».
giovedì 21 luglio 2016
Leggi l'articolo...


Pollo italiano senza antibiotici: è possibile? L’esempio virtuoso di un’azienda piemontese già premiata da CIWF per il benessere animale.

Arriva anche in Italia il primo pollo allevato senza antibiotici. Viene dal Piemonte, e precisamente dalla cooperativa Agricola Valverde di Saluggia (Vercelli) che da qualche settimana ha messo sul mercato il pollo Gran Selezione, corredato di etichetta che precisa “allevato senza uso di antibiotici”. Si tratta di una dicitura autorizzata dal disciplinare Unaitalia e approvato dal Ministero delle Politiche Agricole. “Nell’ambito dell’impegno per una riduzione dell’uso degli antibiotici – spiega Rossella Pedicone, responsabile area tecnico Sanitaria di UnaItalia – abbiamo inserito questa dicitura tra le informazioni che possono essere oggetto di etichettatura volontaria ”. In questo caso un ente certificatore terzo verifica l’assenza di antibiotici nell’intero processo di allevamento, attraverso controlli sulla documentazione e analisi di laboratorio, oltre all’adozione di un codice di tracciabilità delle carni.
lunedì 11 luglio 2016
Leggi l'articolo...


Glisofato, l'Unione europea sceglie la via ipocritica: approva la proroga all'uso e consiglia le precauzioni agli stati membri

Dopo l’ennesima decisione mancata da parte del Collegio d’appello, la Commissione Europea ha deciso di estendere in via provvisoria l’autorizzazione all’uso del glisofato, l’erbicida sospettato di causare il cancro. In attesa entro il 2017 del parere definitivo dell’Agenzia europea delle sostanze chimiche (ECHA) sugli effetti della sostanza per la salute umana e per l’ambiente e comunque in contrasto il parere opposto di pericolosità espresso dall’Agenzia dell’Onu sulla salute. La sostanza è al centro del confronto scientifico per la sua possibile cancerogenicità e il suo impatto sul sistema endocrino.
venerdì 1 luglio 2016
Leggi l'articolo...


Avanti Ultima pag.
News