Cerca Contatti Archivio
ALTRAGRICOLTURA NORD EST...

Notizie in primo piano
Circus Show | I giocolieri ad AltrAgricoltura Nord Est.
Venerdì 27 settembre 2019 dalle ore 19:00 alle 23:30, ad AltrAgricoltura Nord Est in Corso Australia 61 a Padova: Clown, acrobati, maghi, mangiafuoco, ballerini e giocolieri arrivano ad AltrAgricoltura Nord Est per emozionare il pubblico con le loro performance, fatte di canti, balli, musica, spettacolo e divertimento.
continua...
- giovedì 12 settembre 2019

Prosciuttopoli: in salumeria 2 milioni di prosciutti Dop di Parma e San Daniele che gli ispettori del ministero hanno giudicato inadatti.
Alla fine di agosto in redazione arrivano voci di un provvedimento di sblocco per oltre 2 milioni di prosciutti, che i funzionari dell’Ispettorato centrale della tutela della qualità e repressione frodi dei prodotti agroalimentari (Icqrf) del Ministero delle politiche agricole (Mipaaft) avevano “bloccato” nei magazzini di stagionatura, non ritenendoli idonei a diventare prosciutti Dop di Parma e di San Daniele. Dopo una settimana scopriamo che la Giunta di appello dell’Istituto Parma qualità (IPq) (ente che certifica la qualità del prosciutto), ha accolto il ricorso dei macellatori rigettando le accuse del mancato rispetto del disciplinare formulate dai funzionari dell’IPq nominati dal Mipaaft, dando così il via libera alla commercializzazione. Le motivazioni non si conoscono, ma questa non è una novità. Nello scandalo che abbiamo chiamato “Prosciuttopoli” gli unici testi pubblici sono le sentenze dei magistrati di Torino e Pordenone che, tra la fine del 2018 e l’inizio del 2019, hanno condannato macellatori e prosciuttifici a smarchiare e ritirare oltre 1 milione di falsi prosciutti Dop, ottenuti da razze non permesse dal disciplinare ma destinati a entrare nel circuito dei Parma e San Daniele.
continua...
- mercoledì 11 settembre 2019

Dopo Miteni. Un inquinamento sistemico Non solo PFAS.
Dalla grandissima riserva di acque, alla fertilità dei suoli, dalle meravigliose città, alle ville palladiane che costellano il paesaggio delle campagne, ai panorami delle vette delle Prealpi, ai grandi fiumi e al mare Adriatico. Di tutto ciò, rimane ben poco. La rapacità di una classe di imprenditori poco colta e di politici che governano sfruttando all’estremo le risorse ha divorato tutto, in nome del profitto. L’acqua potabile è giunta alla fine: i gestori non sanno più dove allacciare gli acquedotti per sostituire le grandi riserve sotterranee, perdute per sempre a causa delle contaminazioni chimiche (primi i PFAS) e i fiumi sono cloache chimiche. A pochi passi dalla catastrofe finale, non è più possibile curare questa terra con regole e leggi del secolo scorso. Il mito della crescita infinita mostra in Veneto tutta la sua fallacia. Prescindendo dalla criminalità ambientale, le regole che dovrebbero proteggere il territorio si dimostrano inefficaci, aggirabili, pensate per proteggere non tanto la salute e l’ambiente, quanto il profitto. Va capovolto il paradigma che ha consentito tutto ciò, in Veneto e nel pianeta.
continua...
- martedì 10 settembre 2019

Pessimo esordio ministra Bellanova su CETA.
Spingere la ratifica di un accordo commerciale disastroso per i diritti e l’ambiente, spacciandolo per uno strumento di tutela del “Made in Italy” agroalimentare: questa la strategia della nuova ministra dell’agricoltura sul CETA. Se il buongiorno si vede dal mattino possiamo dire che il PD rimane un partito neoliberista incapace di una svolta reale che vada oltre le enunciazioni generiche.
continua...
- martedì 10 settembre 2019

Prosecco invenduto: si tenta l'asta per la terza volta. Domani alle 12 scade il termine per le offerte degli interessati.
NERVESA DELLA BATTAGLIA – Base d’asta sotto di 100mila euro rispetto alle aspettative per l’uva Prosecco dal Consorzio Bosco Montello, ente che fa capo ai 5 comuni montelliani e che ha tra le sue proprietà un’azienda agricola ben avviata. Lo scorso anno la vendita dell’uva prodotta era stata un successo con 370mila euro incassati da una ditta di Trapani ma quest’anno siamo già al terzo tentativo di vendita senza che si faccia avanti un compratore interessato all’uva. Le aspettative alimentate dall’attribuzione UNESCO di “Patrimonio dell’umanità” alle colline del prosecco sono state quindi inaspettatamente deluse.
continua...
- lunedì 2 settembre 2019

A Padova riprende l'iniziativa delle associazioni di base per avere un territorio comunale libero da OGM.

La COALIZIONE "PADOVA OGM FREE" invita i cittadini a esplicitare al sindaco la propria contrarietà agli OGM.

Entra in azione..., compila il form alla pagina web , ed invia una email al Sindaco, al Vice-Sindaco di Padova e ai Capigruppo in seno al Consiglio Comunale per dire "NO agli OGM", anche nel comune di Padova."





News

Costa Rica. Ucciso il leader della comunità indigena e difensore dei diritti umani Bribri Sergio Rojas Ortiz
In Costa Rica è stato ucciso nei giorni scorsi il leader della comunità indigena Bribri, Sergio Rojas Ortiz. Nel paese centroamericano, come nel resto dell’America Latina, ci sono dei conflitti tra popolazioni indigene e proprietari terrieri. Le popolazioni autoctone nel mondo sono costituite da circa 370 milioni di persone, vale a dire più del 5% della popolazione mondiale e purtroppo sono inserite tra le popolazioni più svantaggiate e povere del mondo. >>



Rapporto Caritas. In 10 anni poveri quasi triplicati.
Dal 2007 i poveri aumentati del 182%, uno su due è giovane o minorenne. In crescita anche i senza dimora. In Italia c'è un "esercito di poveri" in attesa che "non sembra trovare risposte e le cui storie si connotano per un'allarmante ronicizzazione e multidimensionalità dei bisogni". Lo sottolinea Caritas nel Rapporto 2018 su povertà e politiche di contrasto. Il numero dei poveri assoluti - ricorda l'organizzazione rilanciando i dati Istat - "continua ad aumentare" e supera i 5 milioni. "Dagli anni pre-crisi ad oggi il numero dei poveri è aumentato del 182%, un dato che dà il senso dello stravolgimento" causato dalla crisi. "Esiste uno 'zoccolo durò di disagio che assume connotati molto simili a quelli esistenti prima della crisi economica del 2007-2008 con la sola differenza che oggi il fenomeno è sicuramente esteso a più soggetti". Tra gli individui in povertà assoluta i minorenni sono un milione 208mila (il 12,1% del totale) e i giovani nella fascia 18-34 anni 1 milione 112mila (il 10,4%): "Oggi quasi un povero su due è minore o giovane". >>



I colli del Prosecco si spopolano: “Troppi pesticidi, non si respira e ci si ammala”
Case in svendita tra i vigneti: l’abuso di fitofarmaci influenza il mercato immobiliare coneglianese. CONEGLIANO – Fuggono dai colli e cercano una casa in centro. Perché, lo smog cittadino, è preferibile ai pesticidi che, ogni primavera, rendono l’aria delle colline coneglianesi irrespirabile. L’utilizzo di fitofarmaci sui vigneti del Prosecco sta influenzando il mercato immobiliare. Da una parte si ha un centro città saturo, dove è difficilissimo trovare immobili in affitto, dall’altra un circondario collinare zeppo di abitazioni vuote, in vendita. Anzi: in svendita. >>