Cerca Contatti Archivio
 
"FESTA D'ESTATE. il cibo, l'agricoltura, la piazza". Protagonisti del Prato sapori, colori e saperi.

Dopo il successo delle edizioni passate, domenica 25 giugno dalle 9.00 alle 20.00, tornano in Prato della Valle (PD)orticoltori, agricoltori ed allevatori del gruppo di acquisto solidale “Il Ciclo Corto”.

AltrAgricoltura, assieme a tanti produttori ed associazioni, torna ad invitare le famiglie ad un momento di allegra convivialità… per una giornata di festa con il cibo che rigenera la vita. A disposizione della cittadinanza sarà allestito un vero e proprio mercatino della freschezza, con la possibilità di conoscere e degustare prodotti tipici e regionali, di grande qualità, liberi da OGM., informandosi nel contempo sulle possibilità di acquisto a prezzi giusti, fuori dalla logica speculativa dei “prodotti di nicchia” imposta dalla grande distribuzione. Una piccola fiera, dunque, in cui si gusti lo stare insieme in piazza, grandi e piccini, dove lo scambio di prodotti dell'artigianato e del commercio equo e solidale costituisca un’occasione di sensibilizzazione reciproca tra contadini/cittadini sul tema della produzione degli alimenti e del loro consumo. Un punto di incontro e confronto sui problemi della sicurezza alimentare, della tutela ambientale, della distribuzione del cibo e dell’omologazione del gusto. Per concretizzare, insomma, rapporti veri di collaborazione e circuiti di produzione e consumo, capaci di valorizzare le relazioni umane, i rapporti di lavoro, le produzioni alimentari rispettose della natura e, quindi, dell’uomo.


AltrAgricoltura Nord Est

sabato 24 giugno 2006


 
News

Pordenone, “prosciutti San Daniele dop contraffatti”: 103 indagati. Sequestrati 270mila salumi.
Sotto inchiesta anche responsabili e impiegati del macello di Aviano, allevatori, prosciuttifici, ispettori del Consorzio di tutela. Sedici posizioni segnalate ad altre procure. La Procura ipotizza anche truffe per ottenere un contributo previsto dal piano di sviluppo rurale della Comunità europea di 400mila euro, e per incassare ulteriori contributo per 520mila euro. >>



Latina, imprenditore agricolo non paga i braccianti e li travolge con la macchina, un ferito.
L'uomo avrebbe lasciato per due mesi un gruppo di lavoranti extracomunitari senza stipendio. Alle proteste degli uomini li avrebbe investiti: denunciato dalla polizia per lesioni dolose. >>



LE VARIANTI CONTESTATE. IL POLPO DI LEROY MERLIN INDIGESTO AI COMITATI “NON RIDUCE L’IMPATTO”
In tanti modi si può “cucinare” il polpo, ma lo svincolo tentacolare che smisterà il traffico verso il centro commerciale di Leroy Merlin, all’ex foro boario, resta sempre indigesto ai comitati della zona e agli ambientalisti del Comitato difesa alberi e territorio. Il problema di fondo è che quel progetto moltiplica il traffico e l’inquinamento, aumenta il consumo di suolo e strozza un pezzo di città, in cambio di un interesse pubblico che per i comitati è tutto da verificare. >>