Cerca Contatti Archivio
 
Con AltrAgricoltura NordEst‎ a "Due giorni di festa per il Distretto di Economia Solidale (DES) "

Anche il Forno al Parco parteciperà alla DUE GIORNI PER IL DES🥖🍞 Il Forno al Parco è un piccolo laboratorio artigianale con forno a legna in pietra a fiamma diretta, costruito negli anni ’90 su modello dei vecchi forni di campagna. Una sola impastatrice è l’ unica macchina che affianca il lavoro di sei sapienti ed abili mani, che, con pazienza ed artigiana perizia, impastano, formano, stirano, farciscono, infornano, sfornano, e confezionano dieci tipi di pane a lievitazione naturale e più di 50 tra prodotti da forno dolci e salati e preparazioni di gastronomia vegetariana e vegana.

Sin da quando ha avuto inizio il progetto quasi 8 anni fa, abbiamo scelto di utilizzare materie prime da agricoltura biologica, ben prima di iniziare a certificare i nostri prodotti! Oggi auto-produciamo una parte delle farine e molte delle verdure che trasformiamo. In questo modo contribuiamo a costruire una filiera corta di qualità, dalla terra alla tavola, valorizzando il lavoro artigiano e manuale e sviluppando piccole reti di economia solidale nel territorio. Abbiamo scelto la lievitazione naturale con pasta madre da fermentazione spontanea, rigenerata quotidianamente, per riscoprire aromi gusti e proprietà nutrizionali di altri tempi e per valorizzare una tecnica di lavorazione antica quanto il pane stesso. Ci è servito per renderci conto che le cose buone, sane e vive, richiedono impegno, dedizione, attenzione e costanza; che bisogna prendersi cura di ciò che ci nutre quotidianamente.

Abbiamo rispolverato le vecchie ricette della nonna, cercato e ri-adattato ricette della tradizione culinaria di tutta Italia (dai pani cafoni, alle focacce genovesi, passando per le torte di grano saraceno, il castagnaccio, cecine , zaeti, strudel dolci e salati, le fugasse pasquali e l ‘intramontabile panettone e molto altro ancora …), prestando sempre un occhio di riguardo a garantire svariati prodotti a basso o assente contenuto di glutine, senza lattosio, senza uso derivati animali, in modo da soddisfare le esigenze di chi, per necessità mediche o per scelte di vita, fa più fatica a trovare prodotti consoni alla propria dieta.

Cerchiamo ogni giorno di mettere professionalità e amore in ciò che facciamo, accendendo una fiammella che ricordi a tutti (noi stessi per primi!) che, anche se non è facile, nonostante tutto, qualcosa di diverso si può (e si deve) fare!
AltrAgricoltura Nord Est

domenica 9 settembre 2018


 
News

Rapporto Caritas. In 10 anni poveri quasi triplicati.
Dal 2007 i poveri aumentati del 182%, uno su due è giovane o minorenne. In crescita anche i senza dimora. In Italia c'è un "esercito di poveri" in attesa che "non sembra trovare risposte e le cui storie si connotano per un'allarmante ronicizzazione e multidimensionalità dei bisogni". Lo sottolinea Caritas nel Rapporto 2018 su povertà e politiche di contrasto. Il numero dei poveri assoluti - ricorda l'organizzazione rilanciando i dati Istat - "continua ad aumentare" e supera i 5 milioni. "Dagli anni pre-crisi ad oggi il numero dei poveri è aumentato del 182%, un dato che dà il senso dello stravolgimento" causato dalla crisi. "Esiste uno 'zoccolo durò di disagio che assume connotati molto simili a quelli esistenti prima della crisi economica del 2007-2008 con la sola differenza che oggi il fenomeno è sicuramente esteso a più soggetti". Tra gli individui in povertà assoluta i minorenni sono un milione 208mila (il 12,1% del totale) e i giovani nella fascia 18-34 anni 1 milione 112mila (il 10,4%): "Oggi quasi un povero su due è minore o giovane". >>



I colli del Prosecco si spopolano: “Troppi pesticidi, non si respira e ci si ammala”
Case in svendita tra i vigneti: l’abuso di fitofarmaci influenza il mercato immobiliare coneglianese. CONEGLIANO – Fuggono dai colli e cercano una casa in centro. Perché, lo smog cittadino, è preferibile ai pesticidi che, ogni primavera, rendono l’aria delle colline coneglianesi irrespirabile. L’utilizzo di fitofarmaci sui vigneti del Prosecco sta influenzando il mercato immobiliare. Da una parte si ha un centro città saturo, dove è difficilissimo trovare immobili in affitto, dall’altra un circondario collinare zeppo di abitazioni vuote, in vendita. Anzi: in svendita. >>



Semine di mais OGM Mon810 in Friuli Venezia Giulia: comunicato ufficiale del "Coordinamento Zero OGM"
Il Coordinamento Zero OGM comunica che, a seguito delle semine illegali di mais OGM MON 810, avvenute il 21 aprile 2018 da parte del Signor Giorgio Fidenato nei campi di Colloredo di Monte Albano ( UD ) e in data imprecisata a Vivaro ( PN ), lunedì 09 luglio 2018 gli agenti del Corpo Forestale del Friuli Venezia Giulia hanno provveduto all’estirpazione del mais ed al ripristino della legalità. Nella stessa giornata sono stati abbattuti complessivamente, su disposizione del Ministero delle Politiche Agricole, 6.000 mq. di mais geneticamente modificato, prima nei campi di Colloredo di Monte Albano, poi in quelli di Vivaro. >>