Cerca Contatti Archivio
 
Due giorni di Festa per il Distretto di Economia Solidale SI PUÒ FARE!

AltrAgricoltura Nord Est organizza due giorni d’incontri, condivisione, laboratori, assemblee, degustazioni, musica e divertimento per far conoscere alle cittadine ed ai cittadini di Padova e provincia quello che sta accadendo nell’area dell’ex Foro Boario di Corso Australia. Dopo 13 mesi di manifestazioni, dimostrazioni, comunicati e articoli sui quotidiani locali non siamo arrivati ad un punto condiviso tra amministrazione e comitati dei cittadini. Se è chiaro per il comune che Leroy Merlin costruirà un enorme centro commerciale, non è emerso con altrettanta chiarezza come e quando sarà realizzata la nostra proposta di D.E.S., oltretutto approvata in giunta e consiglio comunale.

Un distretto di economia solidale per promuovere un auto recupero sociale di aree dismesse e portare il quartiere a vivere come proprio territorio l’area della Cattedrale Davanzo: comprendendo servizi che soddisfino i bisogni reali delle fasce di popolazione che vivendo la precarietà, nella crisi attuale, non hanno il reddito per accedere a tali prestazioni. Si propongono perciò poliambulatori, un centro servizi socio-sanitario, teatro e laboratorio stabile dei burattini, ciclo officina, birrificio artigianale, mercato contadino, G.A.S., palestra multidisciplinare per il quartiere Palestro…e molte altre attività già programmate atte a costruire una rete di relazioni e reddito sociale. Occorre precisare che i beni appartenenti al comune sono beni di “proprietà collettiva demaniale” dei cittadini e che l’ente “Comune”, impropriamente considerato proprietario, è solo gestore di questi beni. Ne consegue che gruppi di cittadini che operano in maniera inclusiva e partecipata, possono utilizzare legittimamente tali beni per fini d’utilità generale. Tutto questo è riconosciuto ad un privato come il colosso francese, perciò deve essere concesso l’uso degli spazi pubblici anche a tutte quelle persone meno abbienti che sono state espulse o escluse dal ciclo produttivo. Trattandosi di una disparità di trattamento tra privato e popolazione si chiede che, almeno, l’amministrazione abbia il coraggio di chiedere a Leroy Merlin di finanziare l’operazione D.E.S. Un sindaco, in nome dei valori della carta costituzionale, può dare in assegnazione degli spazi pubblici destinati altrimenti al degrado e all’abbandono.

SABATO 15 SETTEMBRE PROGRAMMA: Dalle ore 11:00 a disposizione per tutto il giorno i giochi tradizionali della Ludoteca itinerante “La Tana dei Tarli” con incursioni picaresche di saltimbanchi, ciarlatani e artisti di strada! Ore 12:00 “Spuncioti ProFondi” a cura di AltrAgricoltura Nord Est Ore 15:00 mercato contadino con degustazione di alimenti free OGM Ore 15:30 “Mani zozze occhi attenti!” Laboratorio sulla pasta madre per i più piccoli con i panettieri del Forno del Bosco Ore 17:00 “L’animo del burattino!” Laboratorio di costruzione e manipolazione per grandi e piccini a partire da materiali di riciclo, col maestro burattinaio Armando Andreoli Ore 18:00 “Il Panettiere e il Diavolo” spettacolo di burattini Ore 18:45 Incontro-Assemblea: Inclusione e partecipazione per riabitare la città Ore 20:00 “Spuncioti ProFondi” a cura di AltrAgricoltura Nord Est Ore 21:00 Documentario: Vite al centro a cura di… Ore 22.00 Concerto FDM (HipHop) e Fulcro - a seguire Djset

DOMENICA 16 SETTEMBRE Apertura ore 10:00 con mercato contadino Ore 10:00 “L’animo del burattino!” Laboratorio di costruzione e manipolazione per grandi e piccini a partire da materiali di riciclo, col maestro burattinaio Armando Andreoli Ore 11:00 “Chi trova un amico trova un tesoro” spettacolo di burattini Ore 11.45 Incontro-Assemblea: Agricoltura contadina e di prossimità, per una critica al modello agroindustriale Ore 12:00 “Non chiamatelo spaghetto!” Impastiamo i bigoli al torchio con ingredienti e saper fare di Agostino e Anna Ore 12:30 Pranzo con piatto di bigoli a cura di AltrAgricoltura Nord Est e la pasta di Agostino e Anna Ore 15:30 “Il Panettiere e il Diavolo” spettacolo burattini Ore 17:00 Incontro-Assemblea: prevenzione sanitaria e poliambulatorio popolare Ore 19:30 Documentario: The Harvest Ore 20:30 “Spuncioti ProFondi” a cura di AltrAgricoltura Nord Est Ore 22:00 Concerto con THE BONNEVILLES dalla Scozia - a seguire Djset
AltrAgricoltura Nord Est

mercoledì 5 settembre 2018


 
News

Rapporto Caritas. In 10 anni poveri quasi triplicati.
Dal 2007 i poveri aumentati del 182%, uno su due è giovane o minorenne. In crescita anche i senza dimora. In Italia c'è un "esercito di poveri" in attesa che "non sembra trovare risposte e le cui storie si connotano per un'allarmante ronicizzazione e multidimensionalità dei bisogni". Lo sottolinea Caritas nel Rapporto 2018 su povertà e politiche di contrasto. Il numero dei poveri assoluti - ricorda l'organizzazione rilanciando i dati Istat - "continua ad aumentare" e supera i 5 milioni. "Dagli anni pre-crisi ad oggi il numero dei poveri è aumentato del 182%, un dato che dà il senso dello stravolgimento" causato dalla crisi. "Esiste uno 'zoccolo durò di disagio che assume connotati molto simili a quelli esistenti prima della crisi economica del 2007-2008 con la sola differenza che oggi il fenomeno è sicuramente esteso a più soggetti". Tra gli individui in povertà assoluta i minorenni sono un milione 208mila (il 12,1% del totale) e i giovani nella fascia 18-34 anni 1 milione 112mila (il 10,4%): "Oggi quasi un povero su due è minore o giovane". >>



I colli del Prosecco si spopolano: “Troppi pesticidi, non si respira e ci si ammala”
Case in svendita tra i vigneti: l’abuso di fitofarmaci influenza il mercato immobiliare coneglianese. CONEGLIANO – Fuggono dai colli e cercano una casa in centro. Perché, lo smog cittadino, è preferibile ai pesticidi che, ogni primavera, rendono l’aria delle colline coneglianesi irrespirabile. L’utilizzo di fitofarmaci sui vigneti del Prosecco sta influenzando il mercato immobiliare. Da una parte si ha un centro città saturo, dove è difficilissimo trovare immobili in affitto, dall’altra un circondario collinare zeppo di abitazioni vuote, in vendita. Anzi: in svendita. >>



Semine di mais OGM Mon810 in Friuli Venezia Giulia: comunicato ufficiale del "Coordinamento Zero OGM"
Il Coordinamento Zero OGM comunica che, a seguito delle semine illegali di mais OGM MON 810, avvenute il 21 aprile 2018 da parte del Signor Giorgio Fidenato nei campi di Colloredo di Monte Albano ( UD ) e in data imprecisata a Vivaro ( PN ), lunedì 09 luglio 2018 gli agenti del Corpo Forestale del Friuli Venezia Giulia hanno provveduto all’estirpazione del mais ed al ripristino della legalità. Nella stessa giornata sono stati abbattuti complessivamente, su disposizione del Ministero delle Politiche Agricole, 6.000 mq. di mais geneticamente modificato, prima nei campi di Colloredo di Monte Albano, poi in quelli di Vivaro. >>