Cerca Contatti Archivio
 
MONSELICE, Fiaccolata per le vie del centro.

Rendiamo sano il futuro nostro e dei nostri bambini A Monselice venerdì 11 maggio 2018 - ORE 20:45 UN FIUME DI LUCI PER USCIRE DAL TUNNEL DELL'INQUINAMENTO DELLA NOSTRA TERRA Luci di quanti hanno a cuore la salute di tutti Luci di quanti vogliono il rispetto della legalità e del nostro territorio Perché la Terra ci è data in prestito dai nostri figli e dobbiamo salvaguardarla! fiaccolata per le vie del centro appuntamento alle ore 20.45 in Piazza Mazzini

TUTTI I CITTADINI SONO INVITATI A PARTECIPARE ... grandi e piccoli e al termine del corteo microfono aperto per chi vorrà intervenire Non più diossine, PCB, furani, mercurio, css, rifiuti e scarti vari usati nei cementifici Non più acqua inquinata e aria piena di gas tossici e cancerogeni Pretendiamo il rispetto dell'articolo 32 della Costituzione Italiana: "La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività" Esigiamo città con l'aria pulita e un'economia rispettosa dell'ambiente Difendiamo un territorio in cui godere della natura dei Colli Euganei e delle nostre bellezze storiche

DIMOSTRIAMO ALLE NUOVE GENERAZIONI CHE L'IMPEGNO CONSENTE DI RENDERE MIGLIORE IL MONDO PORTIAMO LA LUCE IN UNA CITTA' E IN UN TERRITORIO RIMASTI PER TROPPO TEMPO NEL BUIO TOSSICO DELLE CIMINIERE DEI CEMENTIFICI è ora il momento di far sentire forte e chiara la nostra voce BASTA INDUSTRIE INSALUBRI! UN ALTRO FUTURO E' POSSIBILE Movimento civico Cambiamo Aria

Per sostenere le iniziative è possibile versare un contributo utilizzando questo codice IBAN IT53 Y 01030 62660 000061185748 - intestato a Comitato Popolare "lasciateci respirare" - specificare la Causale: "NO CSS"
Movimento civico Cambiamo Aria

venerdì 11 maggio 2018


 
News

LE VARIANTI CONTESTATE. IL POLPO DI LEROY MERLIN INDIGESTO AI COMITATI “NON RIDUCE L’IMPATTO”
In tanti modi si può “cucinare” il polpo, ma lo svincolo tentacolare che smisterà il traffico verso il centro commerciale di Leroy Merlin, all’ex foro boario, resta sempre indigesto ai comitati della zona e agli ambientalisti del Comitato difesa alberi e territorio. Il problema di fondo è che quel progetto moltiplica il traffico e l’inquinamento, aumenta il consumo di suolo e strozza un pezzo di città, in cambio di un interesse pubblico che per i comitati è tutto da verificare. >>



Il Tribunale dell’Ue respinge i ricorsi (di Bayer e Syngenta)) contro le restrizioni ai pesticidi neonicotinoidi pericolosi per le api. Accolto in gran parte quello sul fipronil.
Le restrizioni all’uso di tre pesticidi neonicotinoidi – clothianidin, tiametoxam e imidacloprid – introdotte dalla Commissione europea nel 2013 erano scientificamente giustificate, perché basate sulla valutazione dell’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa), che aveva accertato l’esistenza di effetti inaccettabili di queste sostanze attive sulle api. Lo ha stabilito il Tribunale dell’Ue respingendo integralmente i ricorsi presentati dalla Bayer, che produce e commercializza l’imidacloprid e il clothianidin all’interno dell’Unione, e dal gruppo Syngenta, produttore del tiametoxam, nonché di sementi conciate. Syngenta aveva anche chiesto un risarcimento di almeno a 367,9 milioni di euro. >>



L’allarme di Coldiretti: “I limoni siciliani stanno scomparendo”
L’allarme di Coldiretti: “I limoni siciliani stanno scomparendo” – Non si capisce perché ci fanno acquistare a 3 euro il prodotto che arriva dall’altra parte del mondo e non consumare quello della nostra terra !!! >>