Cerca Contatti Archivio
 
Contributo all'ospedale Shifa di Gaza.

Gaza 3 Maggio 2018. Stamattina la dott.sa Fadya Malhas responsabile del Dipartimento Maternità e Laila Mohammed Elmasharfa responsabile ostetricia, hanno comunicato che i due 2 cardiotocografi, CTG, sono arrivati allo Shifa Hospital. L‘acquisto delle due attrezzature è stato possibile grazie al contributo di tanti donatori che avevano risposto all’appello del dottor Medhat Abbas Direttore Generale dell’ospedale pubblico Shifa di Gaza City, per un aiuto economico finalizzato all’acquisto di medicinali e dispositivi/ attrezzature. L’utilizzo dei CTG riguarda le attività di misurazione della frequenza cardiaca fetale, dei movimenti fetali e la misurazione delle contrazioni uterine. Il progetto ambizioso della Responsabile del Dipartimento Maternità dello Shifa Hospital è quello di collegare ad un server con monitor i CTG per permettere un monitoraggio dei casi, continuo e a distanza.

Le attrezzature erano state ordinate lo scorso mese di marzo, ma a causa dell’assedio che attanaglia la striscia di Gaza i materiali, da Ramallah, sono arrivati oggi. Al contributo dei donatori di Gazzella si è aggiunto quello dei familiari di Lidia, amica e compagna, che lo scorso mese di gennaio ci ha lasciato. Per lei hanno donato un carrello quale supporto di un CTG. In allegato le foto inviate da Fadya e Laila Un profondo ringraziamento, Giuditta.

Destinare a Gazzella Onlus il 5 per mille ci permette di continuare le attività nella Striscia di Gaza a sostegno dei bambini feriti o con disabilità. E' per noi una priorità continuare a raggiungere le famiglie e portare solidarietà concreta, per questo vi chiediamo di sostenerci ad essere presenti in Palestina. Il nostro codice fiscale: 97256870581 Per contributi Iban: IT 54 D 05018 03200 0000 110 5 specificare Contributo a favore Shifa hospital.


Gazzella Onlus

lunedì 7 maggio 2018


 
News

I colli del Prosecco si spopolano: “Troppi pesticidi, non si respira e ci si ammala”
Case in svendita tra i vigneti: l’abuso di fitofarmaci influenza il mercato immobiliare coneglianese. CONEGLIANO – Fuggono dai colli e cercano una casa in centro. Perché, lo smog cittadino, è preferibile ai pesticidi che, ogni primavera, rendono l’aria delle colline coneglianesi irrespirabile. L’utilizzo di fitofarmaci sui vigneti del Prosecco sta influenzando il mercato immobiliare. Da una parte si ha un centro città saturo, dove è difficilissimo trovare immobili in affitto, dall’altra un circondario collinare zeppo di abitazioni vuote, in vendita. Anzi: in svendita. >>



Semine di mais OGM Mon810 in Friuli Venezia Giulia: comunicato ufficiale del "Coordinamento Zero OGM"
Il Coordinamento Zero OGM comunica che, a seguito delle semine illegali di mais OGM MON 810, avvenute il 21 aprile 2018 da parte del Signor Giorgio Fidenato nei campi di Colloredo di Monte Albano ( UD ) e in data imprecisata a Vivaro ( PN ), lunedì 09 luglio 2018 gli agenti del Corpo Forestale del Friuli Venezia Giulia hanno provveduto all’estirpazione del mais ed al ripristino della legalità. Nella stessa giornata sono stati abbattuti complessivamente, su disposizione del Ministero delle Politiche Agricole, 6.000 mq. di mais geneticamente modificato, prima nei campi di Colloredo di Monte Albano, poi in quelli di Vivaro. >>



Pordenone, “prosciutti San Daniele dop contraffatti”: 103 indagati. Sequestrati 270mila salumi.
Sotto inchiesta anche responsabili e impiegati del macello di Aviano, allevatori, prosciuttifici, ispettori del Consorzio di tutela. Sedici posizioni segnalate ad altre procure. La Procura ipotizza anche truffe per ottenere un contributo previsto dal piano di sviluppo rurale della Comunità europea di 400mila euro, e per incassare ulteriori contributo per 520mila euro. >>