Cerca Contatti Archivio
 
Il 15 novembre aprirà "FICO" a Bologna, nel contempo si inaugura la "Buona Scuola"

Il 15 novembre aprirà "FICO", a Bologna, che Oscar Farinetti (il proprietario di Eataly, quello che sembra una sorta di Supermario Bros in versione renziana) definisce "Il più grande parco al mondo per l'enogastromia". Quello che magari non tutti sanno è che, grazie alla "Buona Scuola" di Renzi, il suo buon amico Supermario Farinetti si ritroverà in dote VENTIMILA studenti che lavoreranno gratis per lui per 300.000 ore di alternanza scuola-lavoro.

Non male, eh? Ma noi non vogliamo pensare male: è per il loro bene, mica per quello di Supermario. È per far imparare loro come si pulisce a terra col mocio. Del resto è giusto che la scuola insegni ai ragazzi come si pulisce il parco giochi di Farinetti, no? Poi succede che gli studenti, giustamente, protestano al grido di "Siamo studenti, non operai" e alcune eccelse menti renziane li bacchettano, perché, oh, "operai mica è un insulto" e loro sono lì per "imparare come si parte dal basso".

Ma vedete, amici piddini, il punto è un altro. "Siamo studenti, non operai" non significa "Siamo meglio degli operai". Significa che uno studente è lì per STUDIARE, non per imparare come si incarta un cazzo di hamburger o per lavare gratis i cessi di Supermario. Significa che un operaio LO PAGHI, per il suo lavoro, diversamente da uno studente. Perché, se dovranno "partire dal basso", quegli studenti, lo faranno DOPO aver studiato. E lo faranno PAGATI, non PAGANDO.

Difendere questa schifezza, questa patetica marchetta all'amico di Renzi sulla pelle di VENTIMILA ragazzi, in nome di una supposta "formazione professionale", è semplicemente grottesco. Siete grotteschi. (di Emiliano Rubbi)
www.facebook.com/EmilianoRaB/posts/10214630688264924

domenica 15 ottobre 2017


 
News

I colli del Prosecco si spopolano: “Troppi pesticidi, non si respira e ci si ammala”
Case in svendita tra i vigneti: l’abuso di fitofarmaci influenza il mercato immobiliare coneglianese. CONEGLIANO – Fuggono dai colli e cercano una casa in centro. Perché, lo smog cittadino, è preferibile ai pesticidi che, ogni primavera, rendono l’aria delle colline coneglianesi irrespirabile. L’utilizzo di fitofarmaci sui vigneti del Prosecco sta influenzando il mercato immobiliare. Da una parte si ha un centro città saturo, dove è difficilissimo trovare immobili in affitto, dall’altra un circondario collinare zeppo di abitazioni vuote, in vendita. Anzi: in svendita. >>



Semine di mais OGM Mon810 in Friuli Venezia Giulia: comunicato ufficiale del "Coordinamento Zero OGM"
Il Coordinamento Zero OGM comunica che, a seguito delle semine illegali di mais OGM MON 810, avvenute il 21 aprile 2018 da parte del Signor Giorgio Fidenato nei campi di Colloredo di Monte Albano ( UD ) e in data imprecisata a Vivaro ( PN ), lunedì 09 luglio 2018 gli agenti del Corpo Forestale del Friuli Venezia Giulia hanno provveduto all’estirpazione del mais ed al ripristino della legalità. Nella stessa giornata sono stati abbattuti complessivamente, su disposizione del Ministero delle Politiche Agricole, 6.000 mq. di mais geneticamente modificato, prima nei campi di Colloredo di Monte Albano, poi in quelli di Vivaro. >>



Pordenone, “prosciutti San Daniele dop contraffatti”: 103 indagati. Sequestrati 270mila salumi.
Sotto inchiesta anche responsabili e impiegati del macello di Aviano, allevatori, prosciuttifici, ispettori del Consorzio di tutela. Sedici posizioni segnalate ad altre procure. La Procura ipotizza anche truffe per ottenere un contributo previsto dal piano di sviluppo rurale della Comunità europea di 400mila euro, e per incassare ulteriori contributo per 520mila euro. >>