Cerca Contatti Archivio
 
Presentazione del libro: " Le microonde nel piatto. Indagine su alterazioni di sostanze ed alimenti nei forni a microonde"

mercoledì 28 maggio alle ore 18.30 presso la sede di AltrAgricoltura Nord Est abbiamo organizzato la presentazione del libro "Le microonde nel piatto. Indagine su alterazioni di sostanze ed alimenti nei forni a microonde" di Lorenzo Guaia.

Si tratta di una interessante ricerca tesa a dimostrare la nocività dell'utilizzo del forno a microonde per il riscaldamento e la cottura degli alimenti. In questo libro l'autore non si limita a prendere in esame numerosi studi scientifici di alto profilo, ma riporta anche i risultati di una serie di analisi di laboratorio condotte personalmente, i quali sembrerebbero dimostrare che dopo il riscaldamento con le microonde l'acqua contenuta nei cibi non è più la stessa e molte altre sostanze subiscono importanti trasformazioni.

Lorenzo Guaia: divulgatore scientifico, ambientalista, animalista e pacifista. Dal 1987 impegnato e responsabile in diverse associazioni anbientaliste e animaliste. Vegetariano da quasi trent'anni, è stato autore nel 1999 del libro "Bestia, che carne!", nel quale riassume le principali ragioni salutistiche ed etiche della rinuncia all'alimentazione della carne.


AltrAgricoltura Nord Est

martedì 27 maggio 2014


 
News

I colli del Prosecco si spopolano: “Troppi pesticidi, non si respira e ci si ammala”
Case in svendita tra i vigneti: l’abuso di fitofarmaci influenza il mercato immobiliare coneglianese. CONEGLIANO – Fuggono dai colli e cercano una casa in centro. Perché, lo smog cittadino, è preferibile ai pesticidi che, ogni primavera, rendono l’aria delle colline coneglianesi irrespirabile. L’utilizzo di fitofarmaci sui vigneti del Prosecco sta influenzando il mercato immobiliare. Da una parte si ha un centro città saturo, dove è difficilissimo trovare immobili in affitto, dall’altra un circondario collinare zeppo di abitazioni vuote, in vendita. Anzi: in svendita. >>



Semine di mais OGM Mon810 in Friuli Venezia Giulia: comunicato ufficiale del "Coordinamento Zero OGM"
Il Coordinamento Zero OGM comunica che, a seguito delle semine illegali di mais OGM MON 810, avvenute il 21 aprile 2018 da parte del Signor Giorgio Fidenato nei campi di Colloredo di Monte Albano ( UD ) e in data imprecisata a Vivaro ( PN ), lunedì 09 luglio 2018 gli agenti del Corpo Forestale del Friuli Venezia Giulia hanno provveduto all’estirpazione del mais ed al ripristino della legalità. Nella stessa giornata sono stati abbattuti complessivamente, su disposizione del Ministero delle Politiche Agricole, 6.000 mq. di mais geneticamente modificato, prima nei campi di Colloredo di Monte Albano, poi in quelli di Vivaro. >>



Pordenone, “prosciutti San Daniele dop contraffatti”: 103 indagati. Sequestrati 270mila salumi.
Sotto inchiesta anche responsabili e impiegati del macello di Aviano, allevatori, prosciuttifici, ispettori del Consorzio di tutela. Sedici posizioni segnalate ad altre procure. La Procura ipotizza anche truffe per ottenere un contributo previsto dal piano di sviluppo rurale della Comunità europea di 400mila euro, e per incassare ulteriori contributo per 520mila euro. >>