Cerca Contatti Archivio
 
Appuntamento confermato: venerdi 22 febbraio presentazione del libro

Sarà presente Antonio Negri ad Altragricoltura Nord Est, Corso Australia 61, Padova Tel. 049.7380587 - infogas@ altragricolturanordest.it Questo non è un manifesto “Gli agenti del cambiamento sono scesi in strada e hanno occupato le piazze non solo minacciando e rovesciando monarchi, ma evocando altresì visioni di un mondo nuovo. Però, fatto forse ancora più importante, con le loro logiche e le loro pratiche, i loro slogan e i loro desideri, hanno dichiarato una nuova serie di principi e di verità."

Hardt e Negri in questo testo che prende le mosse dai movimenti e rivolte che hanno attraversato le piazze del Cairo e Madrid, di Atene e New York, individuano quattro figure/attributi della crisi – l'indebitato, il mediatizzato, il sicurizzato e il rappresentato. Soggetti individualizzati, impoveriti e certamente sofferenti che però per gli autori hanno in sé anche il potere di interrompere la riproduzione del processo di assoggettamento. La tesi degli autori è che lotte di questi soggetti, quando partono dal rifiuto della propria condizione, sono in grado di prefigurare momenti costituenti di nuove relazioni sociali e nuove istituzioni.

A questo punto però Hardt e Negri si pongono e pongono a tutti coloro che guardano con speranza a questo ciclo di mobilitazioni, alcune domande imprescindibili. Come possono queste pratiche e movimenti diventare la base per la costituzione di una società nuova e sostenibile? Come possono guidarci nel reinventare il modo in cui relazionarci gli uni con gli altri e con l'ambiente? Come passare in definitiva dalla dichiarazione di nuovi diritti ad un nuovo processo costituente?

DISCUTIAMONE Venerdì 22 febbraio 2013 ore 18:30 Presso la sede di AltrAgricoltura Nord Est Corso Australia, 61 - PADOVA
AltrAgricoltura Nord Est

giovedì 21 febbraio 2013


 
News

La rivolta dei Raiders contro l'algoritmo.
Per alcuni, quello dei riders, è un lavoretto da studenti, per altri è una moderna forma di auto-imprenditorialità, il cui mezzo di produzione sarebbe la propria bicicletta e/o scooter..In realtà dietro l'algoritmo che commissiona loro, per conto di singoli esercizi o grosse catene della ristorazione, il cibo da consegnare a domicilio e calcola il costo del loro servizio, si nascondono persone in carne ed ossa che fanno grandi profitti. >>



Stato di polizia in Salento. Manganellate sui notap e 52 fermi di polizia.
 Stato di polizia in Salento. Manganellate sui notap e 52 fermi di polizia 09 Dicembre 2017 | in NO TAV&BENI COMUNI. Stampa |||||||  Chiuso per dignità. A Melendugno sciopero contro il TAP. Stato di polizia in Salento. Manganellate sui notap e 52 fermi di polizia Stato di polizia in Salento. Manganellate sui notap e 52 fermi di polizia Altra giornata di repressione a Melendugno, dove un gruppo di oltre una cinquantina di manifestanti è stato fermato all'interno della zona rossa. L'episodio è avvenuto durante una delle consuete passeggiate pomeridiane in zona San Basilio con cui gli attivisti continuano a manifestare la contrarietà all'ennesima grande opera inutile. Un centinaio di attivisti si sono ritrovati nel primo pomeriggio di oggi a ridosso della zona rossa, e una parte di loro è riuscita ad aggirare il primo blocco. Subito dopo sono stati accerchiati, ammanettati e portati in questura a Lecce, tra loro ci sarebbero anche alcuni minorenni. Ci sarebbero dei feriti tra cui una ragazza appena ventenne. >>



Usa, perdita gigantesca dall'oleodotto Keystone: versati 795 mila litri di petrolio
Una perdita gigantesca, parti a 210 mila galloni di petrolio (circa 795mila litri), si è verificata dall'oleodotto Keystone in South Dakota. Lo ha confermato TransCanada, l'azienda che gestisce la struttura. La struttura è stato chiusa e i responsabili si sono attivati per risalire alla causa di quanto accaduto. Si tratta della più grande perdita mai registrata nello Stato. >>