Cerca Contatti Archivio
 
Comitato Acqua Bene Comune Padova - Autoriduzione delle bollette dell'acqua e non solo... - assemblea pubblica, giovedì 15 NOVEMBRE, Sala Nassyria in Piazza Capitaniato, Padova, alle ORE 21:00

A tutti/e firmatari/e del RECLAMO/ISTANZA DI RIMBORSO inviato ad AcegasAps Nei mesi scorsi, tutti noi abbiamo firmato la lettera RECLAMO/ISTANZA DI RIMBORSO che come “Comitato Provinciale due sì acqua bene comune di Padova” abbiamo provveduto a recapitare come raccomandata a mano all’AcegasAps. Con questo reclamo all’AcegasAps, a seguito della grandissima vittoria ottenuta con i referendum del 12 e 13 giugno 2011, chiedevamo: 1. l’eliminazione dal totale finale delle bollette della “remunerazione del capitale investito”, pari al 15,29% a far data dal 21/7/2011 ed al 17,19% per tutte le bollette del 2012; 2. il rimborso dell’importo corrispondente indebitamente pagato; 3. inoltre, comunicavamo che ognuno di noi avrebbe detratto direttamente l’importo relativo, nel caso AcegasAps non si fosse adeguata all’esito del referendum.

Sono passati mesi da quella raccomandata inviata all’AcegasAps e i punti 1. e 2. non sono stati applicati, anzi hanno fatto una fusione per incorporazione di AcegasAps in Hera, una multiservizi dell’Emilia Romagna, che allontana la possibilità di trasformare AcegasAps in una azienda speciale completamente a gestione pubblica. Questa fusione non è un obbligo, ma una scelta. Non viene fatta per migliorare i servizi e diminuire le tariffe, ma solamente per aumentare i dividendi e la gestione privata. Tutto il contrario di quello che hanno stabilito i due referendum del 2011. Come “Comitato Provinciale due sì acqua bene comune di Padova” riteniamo che sia arrivato il momento per tutti noi firmatari del RECLAMO/ISTANZA DI RIMBORSO di passare all’applicazione dell’esito referendario (e cioè alla seconda fase della “CAMPAGNA DI OBBEDIENZA CIVILE” iniziata con la firma del reclamo) eliminando dalla prossima bolletta dell'acqua il 17,19%. Questo anche per dire un NO chiaro alla fusione. In questo momento, in altre città in Italia, molti utenti aderenti alla “CAMPAGNA DI OBBEDIENZA CIVILE” sono arrivati già alla 3°, 4° bolletta decurtata (Arezzo e altre città della Toscana, Latina ecc. ecc.).

Facciamo diventare anche Padova e provincia un territorio di utenti consapevoli dei propri diritti, applicando il 2° quesito referendario. Per discutere della proposta di autoridurre le bollette per eliminare i profitti dall'acqua, rendere effettivo l’esito referendario contro la privatizzazione dei beni comuni e come momento di contrasto alla “fusione” Hera Acegas APS, il “Comitato Provinciale due sì acqua bene comune di Padova” invita tutti i firmatari della lettera-reclamo alla ASSEMBLEA PUBBLICA GIOVEDI' 15 NOVEMBRE alle ore 21,00 SALA NASSYRIA in PIAZZA CAPITANIATO - Padova PARTECIPA E PORTA AMICI, CONOSCENTI E PARENTI ... SI SCRIVE ACQUA ... SI LEGGE DEMOCRAZIA AltrAgricoltura Nord Est Comitato Provinciale 2 Sì Acqua bene comune di Padova Per qualsisi dubbio siamo a tua disposizione: Sandro tel 3289254183 Gianni tel 32761157887 La mobilitazione contro la fusione Acegas Aps – Hera è sostenuta dal Forum Italiano dei Movimenti per l'acqua http://www.acquabenecomune.org/


AltrAgricoltura Nord Est

mercoledì 14 novembre 2012


 
News

Stato di polizia in Salento. Manganellate sui notap e 52 fermi di polizia.
 Stato di polizia in Salento. Manganellate sui notap e 52 fermi di polizia 09 Dicembre 2017 | in NO TAV&BENI COMUNI. Stampa |||||||  Chiuso per dignità. A Melendugno sciopero contro il TAP. Stato di polizia in Salento. Manganellate sui notap e 52 fermi di polizia Stato di polizia in Salento. Manganellate sui notap e 52 fermi di polizia Altra giornata di repressione a Melendugno, dove un gruppo di oltre una cinquantina di manifestanti è stato fermato all'interno della zona rossa. L'episodio è avvenuto durante una delle consuete passeggiate pomeridiane in zona San Basilio con cui gli attivisti continuano a manifestare la contrarietà all'ennesima grande opera inutile. Un centinaio di attivisti si sono ritrovati nel primo pomeriggio di oggi a ridosso della zona rossa, e una parte di loro è riuscita ad aggirare il primo blocco. Subito dopo sono stati accerchiati, ammanettati e portati in questura a Lecce, tra loro ci sarebbero anche alcuni minorenni. Ci sarebbero dei feriti tra cui una ragazza appena ventenne. >>



Usa, perdita gigantesca dall'oleodotto Keystone: versati 795 mila litri di petrolio
Una perdita gigantesca, parti a 210 mila galloni di petrolio (circa 795mila litri), si è verificata dall'oleodotto Keystone in South Dakota. Lo ha confermato TransCanada, l'azienda che gestisce la struttura. La struttura è stato chiusa e i responsabili si sono attivati per risalire alla causa di quanto accaduto. Si tratta della più grande perdita mai registrata nello Stato. >>



EUROGENDFOR: la super polizia con diritto di vita o di morte, il nuovo nazismo europeo, avanza.
E’ pubblicato sul sito dell’U.N.A.C oltre che sulla Gazzetta Ufficiale. L’Arma verso lo scioglimento. L’Unione Europea impone la smilitarizzazione della quarta Forza Armata e l’accorpamento dei carabinieri alla Polizia di Stato. L’Arma dei carabinieri in un futuro più o meno prossimo, ma certamente non remoto, è destinata ad un inevitabile scioglimento“. Poco più di tre anni fa la Camera dei Deputati ratificava ad unanimità l’accordo europeo per la costituzione di una forza armata speciale, chiamata EGF. >>